Crea sito

Review Party – La guerra dei papaveri di R. F. Kuang

Review Party – La guerra dei papaveri di R. F. Kuang

Review Party - La guerra dei papaveri di R. F. Kuang

E ciao di nuovo Books Lovers,

questa di oggi è l’ultima recensione della settimana, e anche l’ultimo libro uscito per oscar mondadori martedì 13, insieme a Nona Grey di cui vi parlerò la settimana scorsa. Come vi avevo anche accennato ieri la recensione di oggi sarà sulla Guerra dei Papaveri di R. F. Kuang.

Dalla trama si può già capire che non è una delle solite storie convenzionali, e leggendo si capisce che la storia di fondo è molto più profonda di quello che possa sembrare. La guerra dei papaveri si basa in modo fantastico a delle storie vere, come la dinastia Song, e la seconda guerra sino-cinese. Con un world-building e una mappa dettagliata che ci porta nel passato in una “cina” diversa, molto lontana dalla libertà.

Come ci dice anche uno dei personaggi nelle prime pagina, prima della guerra le persone viaggiavano anche sole senza nessuna preoccupazione, ora invece nemmeno i soldati si muovono più da soli, perché l’ambiente è molto pericoloso. La guerra dei papaveri è anche un libro crudo, che non cela la violenza dietro veli e quindi di conseguenza non è un libro che consiglierei a tutti.

Parlando della scrittura invece è abbastanza scorrevole però ci sono alcune scene che richiedono più tempo per essere lette e capite da parte del lettore, scene con il loro significato che come ogni libro di questo genere sono più lente ma mai pesanti. Soprattutto quelle scene che racchiudono i temi principali del libro che vi accennavo prima.

Essendo il primo di un intera trilogia avremo molto da affrontare, ma sono sicura che i personaggi ce la faranno con i loro sforzi e sofferenza, e morte, e dolore, e difficoltà. So che può sembrare molto complicato a leggere solo una recensione ma sarà tutto più chiaro se deciderete di leggere il libro per intero. E’ grandicello, e di certo richiede il suo tempo per essere letto, non è uno di quelli da finire tutto d’un fiato, ma alla fine ne sarà valsa la pena. Molti direbbero che questo è uno dei libri rivoluzionari.

Passando alla trama invece abbiamo Rin che vive un’infanzia molto complicata, e quando le viene proposto un matrimonio con un uomo vecchio che lei sa già la renderà infelice tutto ciò che cerca di fare è andare via. E l’unico modo in cui può farlo è studiando fino a far lacrimare gli occhi giorno e notte per poter entrare nella scuola più elite del continente, la Sinegard.

E quando passa il test a pieni voti nessuno crede sia davvero stata lei a passarlo, tutti credono abbia barato. Ma è stata tutta farina del suo sacco e quindi parte per la scuola militare più prestigiosa di Nikan. Ma tutto ciò che trova qui sono difficoltà dopo difficoltà. Di rado qualcuno del sud riusciva a passare il test, men che meno una ragazza, men che meno prendendo il punteggio più altro del continente. Viene presa di mira dai suoi compagni di classe, ed è anche grazie a questo che col tempo scopre di avere una predilezione per lo sciamanismo.

Una cosa interessante è che in questa scuola non sono gli studenti a scegliere il loro percorso di studi, ma sono gli insegnanti che dopo un anno scelgono ciò che secondo loro in base alle abilità viste agli alunni decidono. Rin come dicevo eccelle in qualcosa. Sarà una bella e brutta avventura per Rin scoprire queste cose. Dovrà scavare nel profondo delle sue abilità e non sarà un impresa facile, ma questo la farà scoprire cose che aveva rinnegato per tutta la sua vita.

E io, nonostante tutte le sfumature di questo libro, mi ci sono innamorata, e non vedo l’ora di poter scoprire come continua, con una votazione di 4.5 stelle.

Review Party - La guerra dei papaveri di R. F. Kuang

Review Party - La guerra dei papaveri di R. F. Kuang

Review Party - La guerra dei papaveri di R. F. Kuang

 

 

 

Review Party - La guerra dei papaveri di R. F. Kuang

Pubblicato da meandbooks

Mi chiamo Miriam e sono l'amministratore di Me and Books. Ho tante passioni, ma le più grandi sono la lettura e la scrittura, ed ho creato questo blog proprio per poter condividere le mie passioni. Penso che recensire un libro sia una cosa molto importante che richiede tempo e dedizione. A volte un lettore prima di scegliere un libro vuole sapere che quello che sta scegliendo è quello giusto, e le recensioni servono proprio per questo, per aiutare il lettore a scegliere. Ma questo è anche un modo per aiutare autore e case editrici a farsi conoscere. È anche per questo che pubblico gli articoli sia in italiano che in inglese, per non lasciare nessuno fuori. Vi chiedo di non esitare a pormi qualsiasi domanda sul mondo dell'editoria, spero solo di riuscire a fornire la risposta perfetta.