Crea sito

Review Party – La torre dell’alba di Sarah J. Maas

Review Party – La torre dell’alba di Sarah J. Maas

Review Party - La torre dell'alba di Sarah J. Maas

Cari Books Lovers, buongiorno

Questa settimana non vi lascio un giorno libero. Martedì le diecimila porte di January, ieri Thunderhead, oggi La torre dell’alba e domani La guerra dei papaveri, che carrellata.

Forse non ne parlo abbastanza né sul Blog né sui social, ma Sarah J. Maas, dopo Cassandra Clare, è la mia autrice preferita in assoluto, il primo libro che ho letto in inglese è stato il suo quando della saga di trono di ghiaccio aveva ancora pubblicato solo 3 volumi, e mi ha fatto scoprire l’high fantasy.

Torre dell’alba è il sesto volume di questa saga che è iniziata alla grande con un primo libro sanguinario per cancellare ogni stereotipo della donzella che ha bisogno di essere salvata. Un retelling di cenerentola dove è l’assassino a dover salvare il principe. La vera protagonista è sempre stata Celaena, ma non in questo libro, il protagonista di questo volume è Chaol, colui che noi abbiamo sempre conosciuto come il più giovane capitano della guardia reale, amante di Celaena e ora con una storia e un mistero tutto suo.

Nel volume precedente Chaol è rimasto gravemente ferito e così paralizzato ed è dovuto partire per recarsi in un continente con le migliori guaritrici del mondo nella speranza di poter presto camminare di nuovo e tornare ad aiutare i suoi amici nella guerra.
Qui incontra Yrene, una tra le più brave, che farà tutto in suo potere per guarirlo. Ma come ogni storia della Maas che si rispetti abbiamo molti altri personaggi secondari integrati nella storia.Personaggi grazie ai quali Chaol e Yrene potranno scoprire molte cose, perché anche se Chaol sperava di andare Antica solo per essere guarito si sbagliava. C’è qualcos’altro per le strade, e grazie anche ad alcuni libri della biblioteca potranno scoprire cose nuove che aiutaranno Celaena nella sua battaglia.

È forse proprio per questo motivo, di questa avventura a sé, senza forti riferimenti ai personaggi o avvenimenti passati, torre dell’alba potrebbe essere letto a sé. Potrebbe anche essere un modo, se non avete mai letto la Mass, di sperimentare e vedere se vi piace o no.

Io ve lo consiglio. Vi dico la verità non ho ancora avuto il coraggio di leggere il settimo e ultimo volume. Da come è finito il quinto ho paura di cosa potrà succedere. Una cosa che piace alla Maas è uccidere o mutilate dei personaggi importanti, e ancora non mi sento pronta per quello. XD

Parlando un attimo di Chaol invece prima di concludere, lui è sempre stato il mio personaggio maschile preferito prima dell’arrivo di Rowan. Per qualche motivo l’ho sempre preferito anche a Dorian, quindi quando lui e Celeana si sono messi insieme ho fatto festa, ma sappiamo anche che una delle specialità della Maas è spezzare cuori quindi con lei non si può mai gioire abbastanza a lungo. Però nonostante tutto so già che o avranno tutti un lieto fine o finiranno per morire tutti, l’autrice è molto equa in questo campo. Forse leggerò il settimo volume quando uscirà per oscar, chissà.

Review Party - La torre dell'alba di Sarah J. Maas

Review Party - La torre dell'alba di Sarah J. Maas

 

 

 

Review Party - La torre dell'alba di Sarah J. Maas

Pubblicato da meandbooks

Mi chiamo Miriam e sono l'amministratore di Me and Books. Ho tante passioni, ma le più grandi sono la lettura e la scrittura, ed ho creato questo blog proprio per poter condividere le mie passioni. Penso che recensire un libro sia una cosa molto importante che richiede tempo e dedizione. A volte un lettore prima di scegliere un libro vuole sapere che quello che sta scegliendo è quello giusto, e le recensioni servono proprio per questo, per aiutare il lettore a scegliere. Ma questo è anche un modo per aiutare autore e case editrici a farsi conoscere. È anche per questo che pubblico gli articoli sia in italiano che in inglese, per non lasciare nessuno fuori. Vi chiedo di non esitare a pormi qualsiasi domanda sul mondo dell'editoria, spero solo di riuscire a fornire la risposta perfetta.