Crea sito

Scomparsi di Michael Grant

Scomparsi di Michael Grant

Scomparsi di Michael Grant

E per continuare la carrellata di recensioni a 5 stelle, Books Lovers, oggi vi parlo di Scomparsi di Michael Grant edito da Rizzoli che ringrazio della copia.

Devo subito dire che la somiglianza che questo libro ha con la serie TV The society, l’ultima di cui vi ho parlato, è impressionante. A tal proposito, quando ho iniziato a notare certi dettagli simili, ho voluto fare delle ricerche, però in realtà serie TV e libro sono due cose completamente diverse, che però sono quasi uguali, a parte l’età dei personaggi. Nella Serie TV sono scomparsi tutti gli adulti, e nel libro invece sono scomparsi tutti quelli al di sopra dei 15 anni, e man mano che fanno il compleanno, per un motivo inspiegabile che viene introdotto a fine libro e spero verrà approfondito in Fame, secondo libro già uscito, continuano a scomparire.

Ho notato anche qualche dettaglia simile a The dome di Stephen King, che ha anche lasciato il commento che è riportato nel retro della copertina del libro, ma questi sono comunque dettagli irrilevanti si potrebbe dire per i mondi distopici che Grant e King hanno creato.

Per quanto riguarda i personaggi, ne abbiamo davvero molti, ognuno che ricopre il suo ruolo, tutti diversi dagli altri. Vi parlo dei più importanti. Comunque la maestria di Grant sta anche nel fatto di essere stato in grado di legare tra loro così tante storie diverse, senza stonare né confondere il lettore durante la lettura. Certo, per imparare tutti i nomi ci vorrà un po’, ma finirete per amare tutti i personaggi, e certo odiarne anche molti, molto presto, anche prima di essere in grado di riconoscerli per il loro nome.

Abbiamo Sam Temple, il nostro protagonista principale, colui che farà grandi cose, ma che ugualmente lascerà spazio anche a tutti gli altri. Abbiamo Astrid il genio, la ragazza probabilmente più intelligente di tutti, e suo fratello di 4 anni Pete, autistico con un potere immenso che ovviamente, a causa della sua condizione, e della sua età non sa controllare. C’è Quinn, migliore amico di Sam, che però durante tutto il libro assumerà diversi atteggiamenti nei confronti dei suoi amici. Edilio, il tuttofare si può dire, e quello che impara velocemente ad adattarsi. A Perdido Beach, città della california dove è ambientato il libro abbiamo ancora Mary Terrafino, Dahra, Albert, che assumeranno ruoli molto importanti per aiutare la comunità, e poi c’è Orc, il bullo della scuola che rimarrà un bullo fino alla fine.

E poi abbiamo i ragazzi della Coates Academy, la maggior parte con dei poteri. Il più forte è Caine, che insieme a Sam saranno al centro dell’intera storia, Diana, Drake, Computer Jack e molti altri. E poi c’è Lana, che per quasi tutto il libro si ritroverà sola, a combattere per la sua vita insieme al suo cane Patrick, sperimentando i suoi poteri a discapito della sua vita e facendo di tutto per rimanere in vita e scoprire cos’è successo. Lei secondo me è una dei personaggi più curiosi da scoprire perché comunque come detto prima sarà sempre sola, quindi scopriremo che è davvero una ragazza molto coraggiosa che non si arrende.

Per il resto vi lascio la trama, e io intanto mi butto nelle mie altre letture, sperando di riuscire presto ad iniziare il secondo, perché a settembre Rizzoli dovrebbe riprendere con le altre pubblicazioni di questa saga, perché ne rimango abbastanza e io non vedo l’ora di vedere come se la caveranno i nostri ragazzi di Perdido Beach.

Scomparsi di Michael Grant

Nessuno sa spiegare che cosa è successo, come o perché, semplicemente un attimo prima gli adulti c’erano e quello dopo non c’erano più. Nessuno sa spiegare che cosa sia la forza impenetrabile che impedisce a chiunque di lasciare la città. I telefoni non funzionano e chiedere aiuto (ma a chi, poi?) è impossibile. Abbandonati a se stessi, i ragazzi, tutti al di sotto dei quindici anni, si riuniscono in bande, litigano, eleggono capi. Occorre ricostruire un ordine, ma non è facile in un mondo che non è più quello che conoscevano. E quando alcuni di loro si accorgono di avere strani, pericolosi poteri, si rendono ben presto conto che la cosa più difficile sarà difendersi da loro stessi.

Scomparsi di Michael Grant

Scomparsi di Michael Grant

 

 

Scomparsi di Michael Grant

Pubblicato da meandbooks

Mi chiamo Miriam e sono l'amministratore di Me and Books. Ho tante passioni, ma le più grandi sono la lettura e la scrittura, ed ho creato questo blog proprio per poter condividere le mie passioni. Penso che recensire un libro sia una cosa molto importante che richiede tempo e dedizione. A volte un lettore prima di scegliere un libro vuole sapere che quello che sta scegliendo è quello giusto, e le recensioni servono proprio per questo, per aiutare il lettore a scegliere. Ma questo è anche un modo per aiutare autore e case editrici a farsi conoscere. È anche per questo che pubblico gli articoli sia in italiano che in inglese, per non lasciare nessuno fuori. Vi chiedo di non esitare a pormi qualsiasi domanda sul mondo dell'editoria, spero solo di riuscire a fornire la risposta perfetta.