Crea sito

Review Party – La vita invisibile di Addie LaRue di V. E. Schwab

Review Party – La vita invisibile di Addie LaRue di V. E. Schwab

Review Party - La vita invisibile di Addie LaRue di V. E. Schwab

Ciao Books Lovers,

oggi come potete vedere dal titolo dell’articolo, vi parlo di un altro libro fantasy in uscita domani sempre per Oscar Mondadori. Un libro che sin da quando è stato annunciato ha fatto faville in tutto il mondo, compresa l’Italia, e a pochi mesi dall’uscita americana eccolo qui, La vita invisibile di Addie LaRue di V. E. Schwab.

Sto completando ora la lettura e non so che dire. Questo libro ha avuto i suoi alti e bassi, ma la storia in sè è fenomenale. L’originalità e lo sviluppo fanno capire molto di questo libro e di questa autrice world-wide-known. In fondo non ci si potrebbe aspettare di meno da una persona che ha firmato un book deal, o una serie, ora non ricordo precisamente, da un milione di dollari.

Addie LaRue è una ragazza nata nel 1700 in Francia, che però si è sempre sentita fuori posto. La vita di quei tempi le è sempre stata molto stretta, troppe restrizioni e troppi doveri che la donna doveva compiere senza un minimo di libertà. Perché tutto ciò che Addie voleva era proprio quella, la libertà, che alla fine ha ottenuto a caro prezzo, la sua anima.

Tutto inizia quando a 12 anni non ha più il permesso di viaggiare con suo padre, è da li che le catene come le definisce lei iniziano a stringerle braccia e gambe. Da qui sua madre le impartisce solo ordini tra cui, a 30, quando ormai è abbastanza in là, di sposarsi, volente o nolente. Ma lei da anni ormai aveva iniziato a pregare gli dei prima del tramonto per aiutarla come le aveva insegnato Estele, una vecchia donna.

Ogni tanto l’hanno aiutata, ma la raccomandazione di Estele era: non pregare dopo il tramonto. Arriva il momento in cui sta per sposarsi, e scappa via, e come sempre inizia a pregare senza accorgersi che sta scendendo il buio. Rompe l’unica regola che le era stata data, riceve aiuto ma a un caro prezzo. Potrà vivere per sempre, è quello che succede, ma nessuno si ricorderà più di lei, e nonstante lei si presenti, senza mai usare il suo vero nome, nessuno si ricorderà di lei per più di un limitato lasso di tempo.

I capitoli si dividono tra quelli ambientati nel passato e quelli ambientati nel presente, 2006, 2014… 300 anni vivendo sempre allo stesso modo, una monotonia che fa impazzire Addie. Non può nemmeno morire, quindi per rivevere un po’ di libertà ha letteralmente rinunciato a tutto, condannando sè stessa.

Non mi sarei mai aspettata di trovare La vita invisibile di Addie LaRue così assuefante, in fondo è bello vedere come, nonostante le difficoltà di Addie, riesce alla fine ad avere successo. Lei negli anni non ha mai perso la speranza che un giorno sarebbe stata ricordata da qualcuno. Ha girato il mondo senza mai trovare la felicità, e forse questa ci insegna a stare attenti a cosa desideriamo, perché per quanto possa sembrare giusto, tutto potrebbe trasformarsi in un incubo senza essere più in grado di tornare indietro per cambiare le cose.

Questa è solo una delle morali in questo libro, ma ciò che mi sto chiedendo è se l’autrice li ha aggiunti intenzionalmente o no, sarebbe bello saperlo. Tutto sommato do’ un 4- a questo libro, su 5, direi che ha avuto la sufficenza, voi che ne dite? E fatemi sapere se avete intenzione di leggerlo, io ve lo consiglio.

Review Party - La vita invisibile di Addie LaRue di V. E. Schwab

Review Party - La vita invisibile di Addie LaRue di V. E. Schwab

 

 

Review Party - La vita invisibile di Addie LaRue di V. E. Schwab

Pubblicato da meandbooks

Mi chiamo Miriam e sono l'amministratore di Me and Books. Ho tante passioni, ma le più grandi sono la lettura e la scrittura, ed ho creato questo blog proprio per poter condividere le mie passioni. Penso che recensire un libro sia una cosa molto importante che richiede tempo e dedizione. A volte un lettore prima di scegliere un libro vuole sapere che quello che sta scegliendo è quello giusto, e le recensioni servono proprio per questo, per aiutare il lettore a scegliere. Ma questo è anche un modo per aiutare autore e case editrici a farsi conoscere. È anche per questo che pubblico gli articoli sia in italiano che in inglese, per non lasciare nessuno fuori. Vi chiedo di non esitare a pormi qualsiasi domanda sul mondo dell'editoria, spero solo di riuscire a fornire la risposta perfetta.