Crea sito

Review Party – La regina del nulla di Holly Black

Review Party – La regina del nulla di Holly Black

Review Party - La regina del nulla di Holly Black

Buongiorno Books Lovers,

siamo arrivati alla conclusione di una delle trilogie più belle ed emozionanti che io abbia mai letto *sob* e vorrei tanto non fosse completa, anche se leggere questo terzo libro, che è diventato il mio preferito della trilogia, è stata un’avventura pazzesca però la fine, oh la fine, e che fine, ho girato l’ultima pagina non trovando niente e la prima cosa che ho pensato è stata “ci deve essere un problema con il file”. Finisce proprio nel momento in cui le cose iniziano a prendere una piega differente e dolce, e Cardan e Jude, oh quanto vorrei aver avuto altre mille pagine solo di loro due.

Però, come tutte le cose belle, anche questa trilogia è finita. Holly Black ha un tocco, un senso dell’avventura, e certamente dell’amore del tutto particolare e unico. Se avete letto i primi due volumi sapete che la storia tra Cardan e Jude è stata tutto tranne che rose e fiori. C’era odio – o meglio attrazione negata – conflitti, tradimenti e delusioni, niente di facile ma ciò in cui ho sperato io sin dalla prima pagina è stato poter vedere questi due personaggi in buoni rapporti e anche innamorati, e non ditemi che ero l’unico perché so per certo non era così.

Non c’è mai stato un momento di vera tenerezza tra i due fino al momento del loro matrimonio, e anche allora Jude è stata esiliata, e da allora vive con sua sorella Vivi nel mondo degli umani, esiliata dal luogo in cui è cresciuta senza avere la possibilità di ritornarci. E come se non bastasse ovviamente Vivi deve pagare l’affitto e Jude dovrebbe contribuire, e perciò prende un lavoro da una fata che si trova nel loro mondo. Lavoro che tra tutte le difficoltà di esecuzione le farà guadagnare un futuro alleato.

Quando la sua sorella gemella va da lei in cerca di aiuto Jude non sa se vederla come una cosa bella o brutta. L’aiuto consiste nel sostituirla nel processo sulla morte di Locke ed essendo stata Taryn ad uccederlo non può andare la e dirle la verità, Jude può mentire e tirarsi fuori da quel pasticcio, e per quanto possa essere pericoloso, Jude non vede l’ora di tornare e quindi accetta.

E riesce a imbrogliare tutti ma non Cardan che la riconoscerebbe tra mille, che le ha scritto molte lettere che lei non ha mai ricevuto, e che non vedeva l’ora lei tornasse perché quello tra loro era sempre stato un gioco pericoloso e pieno di dolore, ma mai di vero odio. Ed è così che Jude è tornata a casa, da suo marito, dal suo regno nel momento esatto in cui una minaccia più grande imperversa.

Madoc vuole il trono e farà di tutto per averlo, ma nonostante tutto Jude vuole proteggere Cardan, lei lo ama, e insieme ai loro amici e alleati, attraverso non poche difficoltà tra cui la trasformazione di Cardan in un serpente gigante e assassino, riusciranno a farla finita e riportare per sempre la pace nel mondo delle fate.

Spero non abbiate letto fin qui se non avete ancora completato gli altri due, però se lo avete fatto spero avrete capito la bellezza di questa trilogia, e spero davvero che la leggerete e l’apprezzerete tanto quando l’ho apprezzata io. E poi se vogliamo anche spendere due parole sulle copertine… SPETTACOLARI.

Review Party - La regina del nulla di Holly Black

Review Party - La regina del nulla di Holly Black

 

 

 

Review Party - La regina del nulla di Holly Black

Pubblicato da meandbooks

Mi chiamo Miriam e sono l'amministratore di Me and Books. Ho tante passioni, ma le più grandi sono la lettura e la scrittura, ed ho creato questo blog proprio per poter condividere le mie passioni. Penso che recensire un libro sia una cosa molto importante che richiede tempo e dedizione. A volte un lettore prima di scegliere un libro vuole sapere che quello che sta scegliendo è quello giusto, e le recensioni servono proprio per questo, per aiutare il lettore a scegliere. Ma questo è anche un modo per aiutare autore e case editrici a farsi conoscere. È anche per questo che pubblico gli articoli sia in italiano che in inglese, per non lasciare nessuno fuori. Vi chiedo di non esitare a pormi qualsiasi domanda sul mondo dell'editoria, spero solo di riuscire a fornire la risposta perfetta.