Crea sito

Review Party – Crush di Tracy Wolff

Review Party – Crush di Tracy Wolff

Review Party - Crush di Tracy Wolff

Ciao Books Lovers,

come state? Proprio oggi è in uscita Crush, seguito di Crave di Tracy Wolff edito Sperling, e spero per voi che abbiate già letto il primo volume e siete pronti per questo secondo, perché a parte essere enorme – cosa che ho ritenuto spettacolare perché non volevo più staccarmi dalle pagine – è una vera e propria bomba e allora vi consiglio di leggerlo prima che si inizi a parlare in giro rischiando anche di incappare in qualche spoiler indesiderato.

Quelli che farò io non sono propriamente spoiler, sono cose che succedono all’inizio di Crush, però potrebbero rivelarsi spoiler se appunto non avete letto Crave, quindi magari evitate di leggere tutta la recensione. Vi dico già da qua che ne vale la pena assolutamente. Riporta molto lo stile di quei fantasy di una volta, uno stile liscio, scorrevole, pieno di colpi di scena ma senza grosse morali dietro e quindi più apprezzabile nella lettura veloce, come lo sono stati ai loro tempi Shadowhunters, Il trono di ghiaccio, e altre serie così. Vi ricordo inoltre che la serie è formata da Crave, Crush, Covet – uscito poco più di un mese fa in inglese – e – ancora atteso anche in america – Court che dovrebbe anche essere il volume conclusivo in uscita a settembre.

Vi confesso che le prime pagine di Crush mi avevano un po’ confusa. Il primo libro era finito con Hudson che cercava di uccidere Jaxon e con Macy che per proteggere il suo ragazzo si trasformava in pietra. Ora Crush inizia con Macy che apparentemente è ritornata ma all’inizio non sapevo che pensare. Che fosse solo un immaginazione di Macy nel suo stato di pietra, che sia tutto nella sua mente? O è la realtà e senza sapere come è tornata alla normalità alla Katmere?

Ovviamente già dal secondo capitolo tutto viene spiegato, ma le cose iniziano a farsi più complicate. Macy inizia a fare delle cose, senza poi riuscire a ricordarsi come e quando l’ha fatto, né perché. Nessuno riesce a capirci niente finché non si rendono conto di una cosa. Nessuno sapeva che fine aveva fatto Hudson dopo che Macy aveva salvato Jaxon. Le possibilità erano due, o era sparito per sempre o era ancora in giro a riprendere le forze dopo 4 mesi in cui Macy è rimasta pietra.

La verità era tutt’altra però. Lo avevano sempre avuto accanto a loro a manipolarli senza rendersene conto, ma meglio tardi che mai a capirlo no? Ovviamente l’obbiettivo adesso è quello di trovare gli elementi necessari per renderlo innocuo e liberarsi di lui per sempre. Qualche personaggio nuovo entra in gioco in questo libro, uno tra questi un vampiro antico e spietato che però aiuta Macy e Jaxon a gestire la situazione che si trovano di fronte.

Ma in realtà la cosa che mi incuriosiva di più durante la lettura non era il riuscire a liberarsi di Hudson ma i Ludares, una specie di giochi una volta usati per poter ufficialmente entrare a far parte dell’Ordine e adesso un gioco di forza, spietati, a cui i nostri protagonisti vogliono partecipare essendo questo il primo anno in cui possono farlo. Non so perché mi hanno incuriosito così tanto ma tutti ne parlano da quasi inizio libro che non vedevo l’ora di arrivare a quel punto della narrazione. Giochi che poi si rivelano anche importanti per la missione dei ragazzi.

Ci sarebbe molto altro da dirvi, tra cui il fatto che amo tantissimo la coppia Jaxon-Macy e ho odiato ogni momento in cui Hudson si è intromesso, e dovrei anche dirvi qualcosa sui poteri di Macy che, di nuovo, se avete letto Crave avrete immaginato. Ma più dico è più c’è il rischio di spoiler. Concludo dicendo che mi sta piacendo molto la continuazione di questa storia perché sto scoprendo sempre cose nuove come ad esempio i vari potere che queste creature hanno, e le varie fazioni esistenti in questo mondo, e anche i vari pericoli che fino ad ora era sono storie.

Review Party - Crush di Tracy Wolff

Review Party - Crush di Tracy Wolff

 

 

Review Party - Crush di Tracy Wolff

Pubblicato da meandbooks

Mi chiamo Miriam e sono l'amministratore di Me and Books. Ho tante passioni, ma le più grandi sono la lettura e la scrittura, ed ho creato questo blog proprio per poter condividere le mie passioni. Penso che recensire un libro sia una cosa molto importante che richiede tempo e dedizione. A volte un lettore prima di scegliere un libro vuole sapere che quello che sta scegliendo è quello giusto, e le recensioni servono proprio per questo, per aiutare il lettore a scegliere. Ma questo è anche un modo per aiutare autore e case editrici a farsi conoscere. È anche per questo che pubblico gli articoli sia in italiano che in inglese, per non lasciare nessuno fuori. Vi chiedo di non esitare a pormi qualsiasi domanda sul mondo dell'editoria, spero solo di riuscire a fornire la risposta perfetta.