Blood for Blood by Ryan Graudin Review

blood

Blood for Blood, second and last chapter of this spectacular duology of Ryan Graudin started with Wolf by Wolf.

In the drawing of the two volumes, the author is based on the question: and if …? Thus elaborating an alternative end to the events of World War II. It’s just a fantastic story, but the characters and stories look so real, as if they really existed.

Yael killed the Fuhrer, but he was not the real one, he was just a dude with the ability to change his face as Yael. Now she is fleeing, and along with her join, during the journey, before Luka, that is also searched by the army, and after Felix, who actually follows her to find out the position of resistance because he made a deal with the National Socialists. He thinks they hostage their parents and do everything to protect his family.

Their trip to Germany was more longer than they have planned. After being captured, and being able to escape, they parachuted down in Siberia from a flying airplane, where the Russian troops find them and recognize them.

They want to kill them, but the arrival of an unexpected host stops them, saving the lives of Yael, Luka and Felix. The host in question is Yael’s third Wolf, Miriam. After she escaped from the camps her roommate and friend, Miriam, had been taken, and, on her own skin, were conducted the same experiments of Yael. She too could change her face, and after she had fled from the camps she’d found shelter among the Russians.

Miriam does not trust any of the two guys, but trusts her old friend, so she convinces herself to bring them back to Germany.

There, however, once they reached the Resistance, someone betrayed them, Felix. After he finds his sister he calls the soldiers, who attack them and do not let them escape, not even him.

Yael and Luka are able to escape the attack.

Their goal now is to spread the news of the existence of concentration camps that nobody is aware of. During this they find another thing nobody would ever expect. Although Hitler had decided not to be seen in public, everyone believed he was alive, but he died when Yael’s fourth wolf had killed him publicly in the square with three bullets in his chest. To command all, even the skinshifter, after Hitler’s death, had been one of the army commanders.

This is one of the things the people need to know, but in order to spread this news many military, including the skinshifters and one of our beloved protagonists die.

Despite this, Yael does not give up and spread all over the world the truth that has always been denied to them, making them enter in the history books for saving the world.

An end full od adrenaline, full of suspense, sad, overwhelming, amazing for a duology that should stay in history. A well-written saga with characters to love, hate, cry and laugh, and suffer with. Two books that will remain forever in the hearts of their readers.

Blood for Blood, a book that should have an infinite number of pages and not just 500.

See you soon,

Miriam.

Wolf 2: il giorno della vendetta di Ryan Graudin

wolf

Wolf 2: il giorno della vendetta, secondo e ultimo capitolo di questa spettacolare duologia di Ryan Graudin cominciata con Wolf: la ragazza che sfidò il destino.

L’autrice si basa, nella stesura dei due volumi, sulla domanda: e se…? Elaborando così un finale alternativo alle vicende della Seconda Guerra Mondiale. E’ un racconto prettamente fantastico, ma i personaggi e le vicende sembrano così reali, come se fossero realmente esistiti.

Yael ha ucciso il Fuhrer, ma non era quello vero, era solo un sosia con le capacità di cambiare aspetto.

Ora è in fuga, e insieme a lei si uniscono, durante il viaggio, prima Luka, oramai ricercato anche lui, e dopo Felix che in realtà la segue per scoprire la posizione della resistenza perché in combutta con i nazionalsocialisti. Crede che loro tengano in ostaggio i suoi genitori, e farebbe di tutto per proteggere la propria famiglia.

Il loro viaggio per Germania si dilunga più di quanto avevano programmato. Dopo essere stati catturati, ed essere riusciti a scappare, paracadutandosi giù da un aereo in volo si rifugiano in Siberia dove delle truppe Russe li trovano e li riconoscono. Vogliono ucciderli, ma l’arrivo di un ospite inaspettato li ferma, salvando le vite di Yael, Luka e Felix. L’ospite in questione è il terzo lupo di Yael, Miriam. Dopo la sua fuga dai campi la sua compagna di baracca e amica, Miriam, era stata presa e su di lei erano stati condotti gli stessi esperimenti di Yael. Anche lei poteva cambiare faccia, e dopo essere scappata a sua volta aveva trovato rifugio tra i russi.

Miriam non si fida di nessuno dei due ragazzi, ma si fida della sua vecchia amica, quindi si convince a portarseli dietro fino a Germania.

Lì però, una volta raggiunta la Resistenza, non senza prima aver riscontrato delle difficoltà, qualcuno li tradisce, Felix.

Dopo aver ritrovato sua sorella chiama i soldati, che li attaccano e non gli lasciano via di scampo, nemmeno a lui.

Yael e Luka però riescono a scampare l’attacco. Il loro obbiettivo adesso è diffondere la notizia dell’esistenza dei campi di concentramento di cui nessuno è a conoscenza.

Durante ciò scoprono un’altra cosa che nessuno si sarebbe mai aspettato. Anche se Hitler aveva deciso di non farsi più vedere in pubblico, tutti credevano fosse vivo, e invece no, era morto quando il quarto lupo di Yael lo aveva ucciso pubblicamente in piazza, con tre proiettili in petto. A comandare tutti, anche i sosia, dopo la morte di Hitler, era stato uno dei comandanti dell’esercito.

Questa è una delle cose che il popolo deve sapere, ma per poter diffondere questa notizia molti militari, tra cui i sosia e uno dei nostri amatissimi protagonisti muoiono.

Nonostante ciò Yael non si arrende e fa spargere in tutto il mondo la verità che gli era sempre stata negata, facendo passare alla storia i ragazzi che hanno salvato il mondo.

Un finale adrenalinico, pieno di suspense, triste, travolgente, stupefacente per una duologia che dovrebbe rimanere nella storia. Una saga scritta bene, con personaggi da amare, odiare, con cui piangere e ridere, per cui soffrire. Due libri che rimarranno per sempre nel cuore dei loro lettori.

Wolf 2: il giorno della vendetta, un libro che avrebbe dovuto avere un numero infinito di pagine e non solo 500.

A presto,

Miriam.

Wolf: la ragazza che sfidò il destino di Ryan Graudin

wolf

Wolf : la ragazza che sfidò il destino di Ryan Graudin è un libro ambientato dopo la seconda guerra mondiale. L’autrice ha scritto questa storia in cui sono presenti molteplici informazioni vere e anche fantastiche, il tutto basato su una semplice domanda: e se…?

Nel libro Hitler ha vinto la guerra e tutto si basa su come potrebbe essere andata la storia.

L’obbiettivo della resistenza e della protagonista Yael è quello di ucciderlo a tutti i costi, anche se ogni volta che provano a porre fine alla sua vita falliscono.

Continua a leggere